POLPETTE AVVELENATE: NEL MIRINO I CANI DELL'ASSESSORE

E' un giallo nel giallo quanto avvenuto a Rosignano. Le polpette avvelenate destinate ai cani di un assessore comunale e messe nel giardino della sua casa erano per una vendetta personale o l'episodio è opera di un maniaco che prende di mira gli animali? Fatto sta che le polpette di carne macinata erano infarcite di veleno e solo per un caso sono state scoperte prima che i bassotti potessero mangiarle e presumibilmente morire in poco tempo.

Nessun commento:

Posta un commento