MORTO NEL BAGNO DEL TRENO CON 15MILA EURO IN TASCA

E' giallo sulla morte di un cittadino afgano di 29 anni, il cui cadavere è stato trovato nel bagno del Frecciarossa alla stazione di Firenze Rifredi. Il giovane non aveva cellulare e l'unico documento trovato in suo possesso è stato un permesso di soggiorno svizzero. Nelle tasche poi 15mila euro in contanti. Al momento l'ipotesi più accreditata è quella del suicidio ( la porta del bagno era chiusa dall'interno e le ferite sul corpo compatibili con quelle di un coltello trovato accanto al ragazzo ), ma il magistrato ha disposto l'autopsia mentre le forze dell'ordine stanno cercando di capire perché l'afgano fosse su quel treno e cosa facesse in Italia.

Nessun commento:

Posta un commento